Green Friday: Scopri i vantaggi dello shopping eco-friendly

Perchè Fare Shopping Ecosostenibile per il Black Friday 2019?

Incendi 2019: Amazzonia, Siberia e tanti, troppi altri

Nel corso del 2019 le fiamme hanno devastato numerose regioni del pianeta, dalla California alla Siberia. In moltissimi casi si sono toccate cifre da record, come nel caso del terribile incendio divampato nella Foresta Pluviale Amazzonica, dove nel mese di agosto è stato dichiarato lo stato di emergenza. Secondo alcuni scienziati studiosi del clima gli ultimi focolai esplosi in Amazzonia rischiano di incrinare in maniera irreversibile il delicato equilibrio che regola la foresta. Anche in Siberia gli incendi che hanno straziato il territorio tra giugno e agosto hanno portato alla scomparsa di oltre 4 ettari di taiga, con una nube di fumo che si è estesa per circa 5 chilometri quadrati (per rendere l'idea, basti pensare che tutto il territorio dell'Unione Europea è all'incirca di 4,5 chilometri quadrati).

Secondo il Time, in Alaska le fiamme hanno divorato 2,4 milioni di acri di foreste boreali, mentre in Groenlandia l'aumento delle temperature ha portato allo scioglimento di circa 197 miliardi di tonnellate di ghiaccio. Stando ai dati di Focus in California sono stati inghiottiti dalle fiamme oltre 30.000 ettari di territorio, con oltre duecentomila persone costrette ad abbandonare le proprie case. E potrei andare avanti ancora a lungo, parlando dei roghi nell'isola di Gran Canaria, in Congo, in Angola, in Canada... 

Ma quali sono le cause che hanno portato ad una situazione così estrema? Se in alcuni casi i motivi sono da riscontrare in fattori puramente casuali o naturali, in altri invece il discorso è ben diverso. Prendiamo ad esempio il caso della Foresta Amazzonica. Come abbiamo analizzato anche in un nostro blog precedente, gli incendi che hanno distrutto una parte della foresta pluviale più estesa del mondo sono di natura dolosa: vengono infatti appiccati per liberare terreni che verranno poi impiegati per l'allevamento, specialmente dei bovini, e le piantagioni di soia, alimento fondamentale proprio per l'alimentazione delle mandrie. 

Il mercato di esportazione di carne bovina ha portato gli allevatori a dover ricorrere alla deforestazione per soddisfare la sempre maggior richiesta estera. Basterebbe quindi ridurre il consumo di manzo brasiliano per evitare che disastri del genere avvengano nuovamente? Ovviamente no, ma sarebbe un primo passo per ridurne i rischi. Anche nel nostro piccolo possiamo agire per il bene del pianeta, e abbiamo quindi ritenuto che fosse giusto creare una piccola guida che ti aiuti ad orientarti nel mondo dello shopping eco-sostenibile. Perché, è bene ricordarlo sempre, There Is Not Plan(et) B

 

Scopri quanto è facile fare acquisti eco-sostenibili grazie alle promozioni BravoSconto!

fonte: pixabay.com

 

Scopri come effettuare acquisti eco-sostenibili

Sono tanti i metodi grazie ai quali potrai ridurre il tuo impatto ambientale e contribuire per quanto ti è possibile al benessere del pianeta. Basta un occhio di riguardo e alcune scelte oculate per rendere il tuo shopping 100% eco-friendly.

Nel campo della moda, ad esempio, stanno prendendo sempre più piedi accessori come occhiali e orologi realizzati in legno, un materiale che permette di ridurre l'utilizzo di plastica e dal fascino senza tempo. Importante anche prediligere poi i capi in fibra di lino, un prodotto naturale e molto resistente, e scegliere di riparare e reinventare i propri abiti, invece di acquistarne di nuovi. Basta un salto in merceria e un po' di creatività per rinnovare un capo e renderlo come nuovo! Non è un caso che ultimamente sia sempre più in voga il fenomeno dello swapping, e cioè la decisione di vendere i propri abiti usati, anche grazie alla nascita di applicazioni specifiche che permettono la compravendita di capi e accessori usati. 

Molti dei principali consumi li possiamo riscontrare nel mondo dei prodotti alimentari. Come avevo accennato in precedenza, è sempre bene controllare la provenienza del prodotto che vogliamo andare ad acquistare, e preferire allevamenti o piantagioni di origine protetta e controllata. Prediligi alimenti conservati in contenitori riutilizzabili, come il vetro, o in materiali più facilmente smaltibili, come il cartone. Molto importante anche acquistare, quando possibile, prodotti a KM 0 o a filiera corta, in questo modo ridurrai l'impatto ambientale che deriva dal trasporto su gomma dal luogo di produzione alla filiera di vendita. Infine, porta sempre con te la tua borsa della spesa, meglio se di tela, un materiale ottimo per durabilità e praticità!

Anche il mondo della cosmetica già da diversi anni ha un occhio di riguardo verso l'eco-sostenibilità, con la sempre maggior presenza sul mercato di prodotti biologici ed eco-friendly. Per un acquisto consapevole la cosa migliore da fare prima di procedere all'acquisto è quella di leggere attentamente l'etichetta, dove dovrebbe essere presente il marchio di almeno uno degli organi di controllo e certificazione, come ICEA, Ecocert, AIAB e CO.CO.NAT. Scegli anche tu prodotti per il benessere e cosmetici biologici e naturali!

Altri consigli più generici per rendere la tua vita più green?

  • + bici, - auto: per gli spostamenti brevi preferisci una salutare pedalata e lascia l'auto in garage. Meteo permettendo, ovviamente! 

  • Evita le plastiche monouso: la nostra società è ormai abituata al comfort di un materiale resistente, comodo ed economico come la plastica. Non per questo dobbiamo utilizzarla sempre e comunque! Un esempio? Se hai in programma una scampagnata all'aria aperta o una grigliata con gli amici, evita l'acquisto di bicchieri, piatti e posate monouso!

  • Utilizza borracce e thermos: strettamente legato al punto precedente, l'uso di borracce e thermos è da preferire, ovviamente, a quello delle bottigliette di plastica. Sono soluzioni pratiche, economiche, alla moda ma soprattutto eco-friendly!

  • Installa pannelli fotovoltaici: il consumo domestico di energia ha un grosso impatto sull'ambiente. Per questo motivo una delle scelte consigliate è l'installazione di pannelli fotovoltaici, visti anche i costi relativamente ridotti e i numerosi eco-incentivi. 

 

Quali sono i brand più eco-friendly?

Andando più nello specifico, quali sono i brand che più di altri si impegnano per ridurre il proprio impatto ambientale e per rendere i propri articoli il più eco-friendly possibile? Nel campo dell'abbigliamento, degno di nota è sicuramente il brand Levi's, che promuove a questo riguardo numerose iniziative: colture del cotone di qualità per contribuire al miglioramento dell'ambiente, maggior benessere per i coltivatori, minor utilizzo di acqua nei processi produttivi grazie a tecniche innovative, riutilizzo di capi in denim e tanto altro ancora. Non perderti gli sconti Levi's, potrai fare i tuoi acquisti eco-sostenibili risparmiando sulla tua spesa finale!

Anche un colosso come adidas ha deciso di impegnarsi attivamente nella lotta a favore dell'ambiente, ponendosi una serie di ambiziosi obiettivi entro la fine del prossimo anno: riduzione del consumo di acqua nei processi produttivi, abbattimento dello spreco di materiali e riutilizzo degli scarti, conservazione e risparmio dell'energia, riduzione delle emissioni di CO2 e tanto altro ancora. Su adidas sconti e promozioni ti permetteranno di acquistare capi ed accessori dal basso impatto ambientale ad un prezzo ancora più basso! 

Per quanto riguarda i prodotti alimentari, la catena di supermercati Coop ha recentemente deciso di sospendere la vendita di plastiche monouso come bicchieri, posate e piatti. Grazie alle promozioni Coop Online potrai acquistare migliaia prodotti delle migliori marche ad un prezzo davvero conveniente, ma non le forchette di plastica! La società inoltre si impegna a ridurre gli sprechi, sia di materiali che di energia, e a rendere servizi e prodotti sempre più ecologici. 

Anche la catena Carrefour ha un occhio di riguardo per quanto riguarda l'impatto della sua attività sul territorio, e si impegna entro il 2020 a ridurre del 30% i consumi energetici ed entro il 2025 di abbattere del 40% le emissioni di CO2, mantenendo alti gli standard di controllo e qualità sui suoi prodotti. Scopri subito le promozioni Carrefour ed inizia subito il tuo shopping eco-sostenibile!

 

Rendi il mondo un posto più green grazie al Green Friday di BravoSconto!

fonte: pixabay.com

 

Scopri il Green Friday 2019 di BravoSconto!

Anche noi come azienda abbiamo deciso di dare il nostro contributo a favore dell'ambiente: per questo motivo è nata la partnership con l'organizzazione no profit Eden Reforestation Project, che si occupa di piantare e far crescere alberi nei territorio più bisognosi del pianeta. L'obiettivo dell'organizzazione è duplice: da una parte, rendere il mondo più green, dall'altra aiutare le popolazioni più in difficoltà, fornendo un lavoro ed un equo salario per combattere la povertà. Impiegando come manodopera gli abitanti del luogo, Eden Reforestation Project infatti migliora le condizioni economiche dei Paesi nei quali opera, rendendo al contempo un grande servizio al pianeta. La serietà a l'esperienza dell'organizzazione hanno così portato alla nascita del progetto Green Friday

Cos'è e come funziona il Green Friday? Dal 29 Novembre al 25 Dicembre pianteremo un albero per ogni vendita effettuata sui nostri portali europei bravosconto, bravopromo, bravogutschein, bravovoucher e bravodescuento! L'obiettivo è semplice: riuscire a piantare almeno 100.000 alberiÈ un progetto ambizioso, nel quale crediamo davvero molto: se anche tu vuoi far parte di questa iniziativa dai un'occhiata alla nostra pagina speciale dedicata all'evento, dove troverai tantissime altre informazioni a riguardo! 

Per un mondo più green, scegli BravoSconto!

utenti 3000000 utenti
boutiques +

6000

boutiques
codici 150000 codici
verificati

98

%
verificati